.
Annunci online

Ciociaria Visite in Ciociaria
20 agosto 2011

Giuliano Pisapia a Milano come Cesidio Casinelli a Sora? (3)



L’amministrazione di centro-sinistra, quella di Cesidio Casinelli, in quattro anni e mezzo ha remato contro i soli ambientalisti, i no global che avevano dato una mano determinante per farla vincere nel 2006. Una amministrazione quasi stalinista che come Stalin non voleva nemici a sinistra. Nei 5 – 6 mesi di fine consiliatura è diventata ambientalista, ci siamo ritrovati una amministrazione addirittura no global. Il sindaco aveva negli anni precedenti richiesto con forza un autobus diretto Sora-L’Aquila per gli studenti. Pullman da tempo richiesto pure dalle giunte di centrodestra che volevano finire di affossare il nostro “trenino del Liri”. Poi all’improvviso si organizza in Comune un incontro con i sindaci, con l’assessore provinciale ai trasporti e le Ferrovie per potenziare e rilanciare la ferrovia Avezzano - Roccassecca, tanto cara agli ambientalisti e ai no global sorani.

Di colpo si scopre il treno (come si scopre la manutenzione della città dopo quattro anni e mezzo impegnati sulle società comunali e private) ma troppo tardi perché ormai “i buoi erano scappati dalla stalla”. O stavano per scappare, infatti alle elezioni di maggio assessori e consiglieri di maggioranza, buona parte, si sono candidati col centrodestra di Ernesto Tersigni e di Enzo Di Stefano. “Settanta mesi trascorsi ad inseguire l’Udc, a regalare posti di potere” per Ciro Altobelli, giornalista. Una amministrazione quella di Casinelli che è riuscita, una delle poche nel nostro Paese, ha fare l’asfalto elettorale ma pure l’asfalto post-elettorale perché siamo a settembre, c’è un nuovo sindaco ma di centrodestra, e ancora si aprono cantieri sui marciapiedi da rifare nuovi e sulle strade rovinate da riasfaltare. I cittadini li aspettavano da decenni.  Nella foto il sindaco di Milano Pisapia da www.italnews.net .


14 luglio 2011

Pisapia a Milano come Casinelli a Sora?

 

L'Ambiente S.p.a. a Sora come l'Expo 2015 a Milano. Casinelli a Sora per salvare la società ha trascurato la manutenzione. Il balletto delle deleghe e i cambi di assessori pure a Sora. Ma si doveva fare per forza l'Expo di Milano? Ma non si poteva rinunciare a tutto? Milano ha vinto la candidatura, si è aggiudicata l'organizzazione proprio perché c'erano le elezioni comunali”. Per Domenico La Posta.

L'articolo di oggi su "Il Fatto". "Expo, non si cambia. La giunta litiga E vince il cemento. Alla sua prima riunione straordinaria la giunta Pisapia si è ritrovata di fronte ad una crisi tra il sindaco e l’assessore Stefano Boeri. Su un tema cruciale: Expo 2015. L'assessore esce con deleghe rafforzate ma il progetto rimane quello della Moratti: un regalo ai costruttori". 

L'Articolo è di Davide Vecchi su: www.ilfattoquotidiano.it

Domenico La Posta se lo aspettava, l'ambientalista che nel 2006 partecipò alla vittoria elettorale di Cesidio Casinelli a Sora. Ricorda le bandiere rosse e verdi sventolare per il Corso Volsci: "Pisapia a Milano sta già ricalcando, speriamo di no, la giunta Casinelli a Sora che vinse nel 2006 in modo sorprendente come è successo per Pisapia a Milano. E' il primo segnale?" Si chiede l'ambientalista.

ll caso Milano da studiare perché il centro-sinistra ha vinto in modo sorprendente con la partecipazione dei cittadini, appunto come è successo a Sora ma nella città della Ciociaria dopo appena cinque anni il centro-sinistra ha fatto un risultato elettorale e amministrativo che è stato uno dei peggiori di tutta la storia politica della città. A Sora non ha vinto il cemento nei primi cinque anni forse perché troppo presto c'erano altri problemi da affrontare subito (il pericolo ci sarà ora con l'amministrazione di Ernesto Tersigni) ma errori sono stati fatti perché si è dato continuità alle scelte della amministrazione che ha preceduto il governo di Cesidio Casinelli.

www.verdisora.blogspot.com -  http://pisapiashow.blogspot.com


luglio        settembre
in evidenza

29 dicembre 2010 La fine dell'anno La fine dell'anno è arrivata. Il primo decennio del  XXI secolo si è concluso. Ho riascoltato i discorsi di fine anno dei nostri Presidenti della Repubblica. Qualcuno leggeva altri andavano a memoria. Gli argomenti? Disoccupazione, emigrazione, terrorismo, studenti, assassini comuni e politici.  la costanza di tali elementi  mi è ... (continua) Leggi tutto

chi sono
Ciociaria
I libri per chiarelettere

I nuovi mostri
Oliviero Beha





Scheda libro
Acquista online

Italiopoli
Oliviero Beha





Scheda libro
Acquista online

prossimi appuntamenti
Tutti gli appuntamenti
archivio



Blog letto 1 volte
bacheca