.
Annunci online

Ciociaria Visite in Ciociaria
14 novembre 2008

Frantoi aperti in Valle Roveto

Dalla Valle Roveto parte "Tam Tam". Il 3 e 4 novembre del 2007 un ricco programma tra visite guidate, corsi di cucina, convegni degustazione, stand, percorsi eno-gastronomici e musica tra San Vincenzo Vecchio e Civitella Roveto da ripetere ogni anno.

Parte il progetto sulla riforma della PAC che riguarda i temi dello sviluppo rurale. Il sabato mattina un convegno tematico e nel pomeriggio una visita in aziende multifunzionali.

La domenica un talk show su "Verso il riconoscimento di una agricoltura multifunzionale: suggerimenti dagli attori locali".

Dal 2007 punto di riferimento le due giornate per la promozione dell'olio extravergine d'oliva della Valle Roveto. Ogni anno due giornate dedicate alla riscoperta dell'olio extravergine d'oliva che si coltiva in loco con tutti i suoi aspetti salutistici e i risvolti economici che ne conseguono.

Con un convegno sulle potenzialità turistiche legate ai prodotti del territorio e visita al vecchio centro storico di San Vincenzo abbandonato dopo il terremoto del 1915.

Senza trascurare gli assaggi di pane, bruschette e altri piatti tipici locali e conditi con l'olio extravergine locale novello con allestimento di stand di produttori e visite guidate ai frantoi locali di Morrea, di Balsorano, di San Vincenzo Vecchio e di San Giovanni Nuovo.

Quest’anno l’appuntamento è per i giorni di sabato 15 e domenica 16 novembre.

"Frantoi aperti", manifestazione nata nel 2003, dalla seconda edizione è diventata più grande in soli due anni. Molti più stand, molta più festa in piazza, visite ai frantoi di Balsorano, di Morrea, di San Vincenzo Vecchio e Nuovo e molto più pubblico.

L'olivicoltura da tradizione sta passando a risorsa per lo sviluppo del territorio. Il convegno che si svolge ogni anno vuole dare dei riferimenti proprio in questo. Ma la strada è molto lunga, agli inizi non c’era un marchio e l'olio della Valle di Roveto non esisteva ufficialmente.

La Monicella della Valle Roveto

"Frantoi Aperti vuol essere un momento per valutare il costante sviluppo del settore olivicolo della Valle Roveto, come si scrive nel comunicato dell'Associazione "La Monicella, "e nello stesso tempo non dimenticare le sue antiche tradizioni popolari".

Adotta un ulivo nella Valle Roveto

Una nuova idea per valorizzare il prodotto e farlo conoscere. E' possibile collegarsi al sito: www.adottareunulivo.it

* San Vincenzo Valle Roveto (AQ) 14 novembre 2008. Associazione" La Monicella" che ha elaborato un disciplinare di produzione e trasformazione delle olive. Per informazioni: Pro Loco di San Vincenzo Vecchio, Pro Loco di San Vincenzo Nuovo e Comune di S. Vincenzo nuovo. www.comune.sanvincenzovalleroveto.aq.it -


condividi:
permalink inviato da Ciociaria | commenti 1 | Versione per la stampa stampa
6 settembre 2008

Un museo per la Valle Roveto

Un museo civico archeologico nuovo a Civita D'Antino nella chiesa di Santa Maria Maddalena, rinnovata al momento nei locali.
Saranno esposti al pubblico tutti i reperti ritrovati e recuperati sul territorio, lo studio di cippi romani e fregi.
In museo servirà il territorio, il paese di Civita e tutta la valle.

condividi:
permalink inviato da Ciociaria | commenti 1 | Versione per la stampa stampa
21 febbraio 2008

ESCURSIONE CAPISTRELLO - CORCUMELLO



La Valle Roveto lunga circa 30 km, per il suo elevato valore naturalistico è considerata una tra le valli più importanti e suggestive dell’arco appenninico. La valle, solcata dal fiume Liri che nasce da un gruppo di sorgenti alimentate dal massiccio dei monti Simbruini, per la sua posizione, compresa tra monti che fanno da spartiacque e da confine con il PNA, unisce il Lazio all’Abruzzo. Il Viglio, il Pizzo Deta e il gruppo del Cornacchia sono le cime più rappresentative del comprensorio.

Descrizione :

Valle Roveto. Capistrello (AQ) – Corcumello - Pescocanale

Piccolo soggiorno in una delle più disperse e incontaminate località dell’Abruzzo, tra magnifici paesaggi e le sorgenti del fiume Liri con visita all’emissario Claudio, lungo l’antico sentiero Pescocanale-Capistrello. Ascesa al monte Arunzo (1279 mt). Alloggio in ostello. Sabato giunti a Corcumello, frazione di Capistrello, piccolo paese che ha mantenuto intatta un’interessante architettura storica, prenderemo possesso della enorme struttura quattrocentesca gestita da frati Mariani. La giornata prevede, tempo permettendo, una breve passeggiata con ascesa al monte Arunzo (1279 mt) 3 ore a/r sulla cui vetta sorge la chiesetta della Madonna del Monte (pranzo al sacco). Rientro in ostello e organizzazione della cena sociale a base di polenta con salsicce. Per il pernotto è opportuno sapere:

l’ostello ha una ricettività fino ad un max. di 60 posti letto;

si dorme in camerate con letti a castello;

bagni e docce sono con acqua calda;

la struttura non è provvista di riscaldamento. Al riguardo Padre Ilario (frate Mariano) ci garantisce l’utilizzo di una grande stufa a gas di quelle normalmente utilizzate per riscaldare la chiesa. Oltre a questa l’Associazione provvederà al reperimento di una analoga in formato ridotto. Comunque consigliamo per la notte:

pile e/o felpa;

sacco a pelo (obbligatorio);

coperta.

Per la domenica è previsto il percorso nel versante delle sorgenti del Liri, un sentiero panoramico che giunge allo sbocco sul fiume dell’emissario del Fucino, opera romana che rappresenta una delle più grandiose realizzazioni dell’ingegneria antica eseguita per volere dell’imperatore Claudio tra il 41 e il 52 d.c. Terminata l’escursione rientro in ostello oppure direttamente nei luoghi di provenienza.

Dislivello : 300 mt.

Lunghezza del percorso : 6 km

Tempo complessivo : 3,30 orePer queste tre voci le informazioni relative sono da considerarsi indicative sia per il sabato che la domenica

Itinerario : segnato

Valutazione : E

Accompagnatori : Acc. Loreto Tersigni 3337907455 – Pietro Cortellessa 3338255830

Come arrivarci : Da Roma percorrere la A24 Roma-L’Aquila poi A25 direzione Pescara, uscita Avezzano; superstrada del Liri direzione Sora, uscita Capistrello, direzione Corcumello

Appuntamento : Roma, metro linea A fermata Anagnina ( lato ingresso GRA) vicino edicola ore 8,30 – Corcumello, Ostello Torre Antica via Marimpietri 6 (ref. Padre Ilario tel. 0863-537013) ore 10,30

Costi : Tessera FIE Euro 15,00 ; Quota Associazione Euro 5,00 ; Pernotto Euro 10,00 ; Cena sociale + prima colazione Euro 10,00

Prenotazione : entro e non oltre Venerdì 22/02/2008NB : le spese di vitto, alloggio e trasporto sono a carico dei partecipanti

Inoltre è nostra premura ricordare che è opportuno e necessario, ai fini della copertura assicurativa, essere in possesso delle tessera già prima di effettuare l’escursione. Al riguardo, previo appuntamento ( cell. 3338255830 ), l’Associazione è disponibile a raccogliere le sottoscrizioni presso la sede del comitato FIE sito in Via P.L.Guerra n. 20, ogni Giovedì precedente l’escursione dalle ore 17,00 alle ore 18,00

  * Vallinfredda 20 gennaio 2008. Associazione Culturale Ambiente e Territorio - HUNZA Piazza del Mercato, 9 - 00020 Vallinfreda (RM) http://www.hunza2000.it e-mail: info@hunza2000.it (Nella foto il castello di Balsorano)


condividi:
permalink inviato da Ciociaria | commenti 1 | Versione per la stampa stampa
settembre       
in evidenza

29 dicembre 2010 La fine dell'anno La fine dell'anno è arrivata. Il primo decennio del  XXI secolo si è concluso. Ho riascoltato i discorsi di fine anno dei nostri Presidenti della Repubblica. Qualcuno leggeva altri andavano a memoria. Gli argomenti? Disoccupazione, emigrazione, terrorismo, studenti, assassini comuni e politici.  la costanza di tali elementi  mi è ... (continua) Leggi tutto

chi sono
Ciociaria
I libri per chiarelettere

I nuovi mostri
Oliviero Beha





Scheda libro
Acquista online

Italiopoli
Oliviero Beha





Scheda libro
Acquista online

prossimi appuntamenti
Tutti gli appuntamenti
archivio



Blog letto 1 volte
bacheca