.
Annunci online

Ciociaria Visite in Ciociaria
28 luglio 2011

Festival delle Storie nella valle di Comino dal 1 al 20 agosto

"Nella Valle di Comino dal 1 al 7 Agosto, con la data isolata del 20, avrà luogo, per il secondo anno consecutivo, il “festival delle Storie”. Si tratta di un festival letterario itinerante, che toccherà, ogni giorno, un diverso paese della Valle di Comino. La sua realizzazione è stata garantita dal sostegno di vari enti pubblici e privati, tra cui “Gal”, “Relais Chalons d’Orange”, “Ferrovie dello Stato”, “Ministero della Gioventù”, “Banca Popolare del Frusinate”, “Fiat”, “Confindustria Frosinone”, “Coldiretti”.


Organizzata dalle Associazioni culturali “Il borgo delle muse”, “Antrasarta”, “Kambo”, “Convivium”, e dalla casa editrice romana “Minimum fax”, la manifestazione, coerente con la sua vocazione itinerante, è dedicata, anche a livello tematico, al viaggio, declinato nelle sue diverse parti costitutive: il sogno, l’avventura, la fuga, la patria, il viaggio, radici e, infine, la memoria. A ciascuno di questi momenti del “viaggio” sono titolati i giorni, densi di appuntamenti e di attività non solo di ambito strettamente letterario.


Il 1 Agosto, con tappa ad Alvito, dalle ore 12.00 alle 22.00, insieme a scrittori italiani e americani si parlerà dell’America: “Il giallo italiano a stelle e strisce” presso i locali del ristorante “Relais Chalons d’Orange” tra le colline della Valle di Comino, “L’America dei Pulitzer”, “Tutto questo è jazz” e “I racconti della generazione perduta” al Palazzo Ducale. A seguire, alle 22.00, Vintage cocktail party anni ’30 con The Club Swing Band.


Il 2 Agosto, ad Atina, alle 12.00, “Le avventure di Pedro Navarro” presso il ristorante “Le Cannardizie”: si parlerà dell’Italia terra di corsari, picari e re; al Palazzo Ducale, “L’eroe e la spalla. Come ti racconto i numeri due. Yanez e gli altri”, un’indagine sul rapporto tra l’eroe e il suo compagno di avventura. Ancora al Palazzo Ducale, alle 21.00, “La penna spezzata. Siamo tutti salgariani”, tributo a Emilio Salgari, con letture scelte dalle sue opere. Alle 22.30 intervista a Walter Veltroni che presenterà il suo ultimo libro, “L’inizio del buio”. Allieterà la serata, la musica di Mario Romano.


Il 3 Agosto, a S. Donato, alle 12.00, storie di guerra, di ebrei deportati; alle 18.00, “Letture dalla fine del mondo”: interverranno giornalisti che hanno raccontato la guerra, la rivolta del Nord Africa e le storie delle città portuali del Mediterraneo. Poi da Cuba in Argentina, fino ad arrivare in Cina: sarà ospite della serata, alle 22.00, Harry Wu, l’uomo che ha rivelato al mondo i campi di lavoro forzato in Cinesi con l’opera“Laogai”. Alle 23.00 intervista a José Manuel Fajardo con “Il mio nome è Jamaica”, il racconto del viaggio visionario che da Gerusalemme porta a Granada, da cui gli ebrei vennero cacciati nel 1492. Alle 24.00, concerto di “Alexian Group”, gruppo di musica folk-rom.


Il 4 Agosto, a Settefrati, primo appuntamento alle 12.00 per approfondire i temi affrontanti in “Laogai” di Harry Wu; a partire dalle 18.00 “Scacchi e tarocchi, quel che resta dell’Italia”, l’Italia tra riforme e proteste; “Bagliori di bellezza”, rappresentazione teatrale tratta dal libro omonimo di Erika Fornari; intervallo musicale degli “Skaz”, per poi riprendere alle 21.00 con “Destini incrociati”, una riflessione sui tanti modi di essere madre e di essere donna; alle 22.00, “Personaggi pubblici in cerca d’autore”, il potere mediatico da Arcore a Saviano; alle 23.00 intervista a Gianfranco Calligarich, scrittore e sceneggiatore, fondatore a Roma di Teatro XX secolo.


Il 5 Agosto a Picinisco, alle 11.00 “Supereroi a vapore”: si parlerà dei romanzi di fantascienza; alle 12.00 “La città drogata”, in cui Massimo Canu, presidente dell’Agenzie per le tossicodipendenze racconta il mondo nascosto della droga. Alle 17.00, raduno di macchine d’epoca e racconti “on the road”. A partire dalle 19.00 ci sarà “La metanotte bianca del libro”, la notte bianca del libro dedicata al viaggio. Saranno protagoniste le storie frutto del viaggio della memoria. Ma ci sarà anche chi dalla propria terra è in fuga. Alle 22 intervista a Mario Giordano, ex direttore de Il Giornale. Alle 23 l’attore Sergio Rubini reciterà parti del romanzo “La guerra dei cafoni” di Carlo D’Amicis. Alle 24.00 si parlerà dei romanzi di formazione di età contemporanea, con scrittori italiani. All’1.00 i “Carrozza 86” in concerto.


Il 6 Agosto, a Vicalvi, alle 12.00, tributo a Enzo Siciliano, uno dei più grandi intellettuali dell’Italia del secondo dopoguerra; alle 17.00 “Chi ci ha rubato il futuro?”; alle 18.00 visita guidata all’interno delle mura medievali del castello; a partire dalle 19.00: un approfondimento sull’Italia al femminile; l’intervista a giovani agricoltori, che hanno fatto della terra il loro solido e nobile futuro; storie delle sfide dell’uomo e dei cambi di rotta. Alle 23.00 intervista a Arnaldo Colasanti, critico letterario e conduttore di UnoMattina Estate. Alle 24.00 “Due cuori e una camorra: Romeo e Romeo”, recital di Luigi Romolo Carrino di brani tratti dai suoi romanzi, “Acqua storta” e “Pozzoromolo”, sulla storia di un amore gay nella Napoli della camorra. All’1.00, “La fortuna di Faber”: Carlo Ghirardato interpreta Fabrizio De Andrè (patrocinato dalla Fondazione De Andrè).


Il 7 Agosto, ad Alvito, alle 11.00, colazione con i poeti, offerta dalla Pasticceria VM Macioce; alle 11.30 “Caccia alla parola perduta”, alla ricerca delle parole particolari ormai cadute in disuso, di cui abbiamo dimenticato il significato. Alle 13.00, pranzo con i poeti, presso l’ex-Convento San Nicola; a seguire “Parole in un pugno”, storie di letteratura e pugilato. In zona Cappelluccia, alle 18.00 e alle 20.30, “Gli eroi del Novantesimo” e la storia di Giuseppe Di Matteo, sequestrato e ucciso, raccontata nel romanzo-verità di Pino Nazio. In località Castello, alle 21.30, recital di Giulia Blasi con “Il mondo prima che arrivassi tu” e, alle 22.30, “Giovani memorie raccontano”, spettacolo teatrale sulle storie della Valle di Comino, raccontate ai più giovani, rielaborate da questi e trascritte in forma di monologo. Alle 23.30, intervista a Amedeo Balbi, astrofisico, professore all’Università di Roma Tor Vergata.


Il 20 Agosto, infine, a Broccostella, una giornata interamente dedicata alle donne del Risorgimento, con “Risorgimento in rosa”. Ospite d’onore, la scrittrice Dacia Maraini.
La cifra più alta del “Festival delle storie” è il rapporto diretto e disinvolto che si stabilisce tra gli scrittori e il pubblico, senza le rigide gerarchie proprie dei convegni  tradizionali, in un virtuoso scambio di opinioni su temi scottanti, letterari e non. Il pubblico costituisce parte attiva all’interno della manifestazione".

Il Comunicato Stampa a cura del "Festival delle Storie" 2011 della Valle di Comino


giugno        agosto
in evidenza

29 dicembre 2010 La fine dell'anno La fine dell'anno è arrivata. Il primo decennio del  XXI secolo si è concluso. Ho riascoltato i discorsi di fine anno dei nostri Presidenti della Repubblica. Qualcuno leggeva altri andavano a memoria. Gli argomenti? Disoccupazione, emigrazione, terrorismo, studenti, assassini comuni e politici.  la costanza di tali elementi  mi è ... (continua) Leggi tutto

chi sono
Ciociaria
I libri per chiarelettere

I nuovi mostri
Oliviero Beha





Scheda libro
Acquista online

Italiopoli
Oliviero Beha





Scheda libro
Acquista online

prossimi appuntamenti
Tutti gli appuntamenti
archivio



Blog letto 556945 volte
bacheca